SCHEDA AGGIORNATA a seguito dell'accordo tra Governo Regioni ed Enti Locali raggiunto in Conferenza Unificata il 4.5.2017 sull'adozione di moduli unificati standardizzati per la presentazione di segnalazioni, comunicazioni e istanze.

Che cos'e'?

L'Accordo Stato-Regioni n. 46/17, adottato in applicazione dell'art. 2, comma 1 del D.L.vo n. 126/2016, ha introdotto l'obbligatorieta' dell'uso di modelli unificati su base nazionale per la presentazione delle SCIA e delle richieste di autorizzazioni previste dal D.L.vo 222/16. L'Accordo e' stato recepito in Regione Campania con DGRC n. 308/2017. Oltre che sulle procedure amministrative proprie dei SUAP e delle Camere di Commercio, tale norma ha un impatto anche sugli aspetti sanitari delle SCIA. Tale normativa e' in continua evoluzione, come confermato dalla approvazione dell' ultimo Accordo Stato-Regioni n. 76/17 che amplia le linee d'attivita' per le quali sono stati approntati i moduli unici. Di recente attuazione e' anche l'Accordo Stato-Regioni n. 77/17 che estende l'utilizzo del modulo di 'notifica ai fini della registrazione' tuttavia ancora non recepito a livello regionale. Primariamente e' necessario porre l'attenzione sul fatto che i due Accordi (46/17 e 76/17) normano solo alcune linee d'attivita' di interesse e precisamente:

  • Esercizi di vicinato
  • Media e grande struttura di vendita
  • Vendita in spacci interni
  • Vendita mediante apparecchi automatici in altri esercizi gia' abilitati e/o su aree pubbliche
  • Vendi ta per corrispondenza, tv, e-commerce
  • Vendita presso il domicilio dei consumatori
  • Bar, ristoranti e altri esercizi di somministrazione di alimenti e bevande
  • Bar, ristoranti e altri esercizi di somministrazione temporanea di alimenti e bevande
  • Panifici
  • Somministrazione di alimenti e bevande al domicilio del consumatore
  • Somministrazione di alimenti e bevande in esercizi posti nelle aree di servizio e/o nelle stazioni
  • Somministrazione di alimenti e bevande nelle scuole, negli ospedali, nelle comunita' religiose, in stabilimenti militari o nei mezzi di trasporto pubblico

Per quanto riguarda le sopra riportate linee d'attivita', tutti i soggetti interessati dovranno attenersi scrupolosamente alle procedure stabilite dall'Accordo n. 46/2017 o dall'Accordo 76/2017 mentre per tutte le altre linee d'attivita' si continueranno ad applicare in toto le procedure previste dalla DGRC 318/15. Per facilitare l'impegno delle P.A. interessate e delle imprese coinvolte, e' stata approntata la revisione 7 delle master list dove sono specificate solo le linee d'attivita' che non rientrano nel campo di applicazione degli Accordi 46/2017 e 76/2017.

Documenti da presentare

  1. Per le linee d'attivita' normate dagli Accordi 46 e 76/2017 essi sono dettagliatamente individuati nei moduli degli accordi stessi. Si ricorda che i SUAP non possono richiedere alcun altra documentazione.
  2. Per le linee d'attivita' NON normate dagli Accordi 46 e 76/2017, essi sono dettagliatamente individuati nella masterlist Rev 7 con un codice. La spiegazione dei codici e' contenuta nel documento denominato "Elenco documentazione rev. 5".

Allegati e documenti





Informazioni utili

FAQ

PEC Dipartimenti

Approfondimenti SUAP Campania